• agenzia funebre giubileo torino
  • impresa funebre giubileo torino
  • pompe funebri giubileo torino
  • onoranze funebri giubileo torino

Servizi funerari completi

dfghj

Per permettere un sereno svolgimento dei funerali, dare luogo ad una cerimonia sentita e partecipata per il proprio caro, affidarsi a una buona impresa di onoranze funebri assicura un’accorta organizzazione dei funerali.

A ridosso dell’evento luttuoso il dolore sopraffà i parenti più vicini e la gestione di tutti gli adempimenti per lo svolgimento del funerale diventa di difficile praticabilità.

L’aiuto di addetti specializzati permette di organizzare i funerali senza farsi carico di alcuna impellenza.

Il funerale non serve al defunto, ma a chi resta; e l'esperienza insegna che un funerale può essere di grande aiuto nell'elaborazione del proprio lutto.

Spesso si trova sostegno e persino serenità nell ' espressione sociale del cordoglio davanti al fatto assoluto della morte.

Giubileo segue minuziosamente tutte le fasi:

Dal disbrigo delle pratiche funerarie alla sepoltura.

Un responsabile segue da vicino la famiglia per mettere in pratica le loro dichiarazioni di volontà.

Tutto il personale della Giubileo segue corsi di formazione preparatori per dimostrare un’adeguata preparazione morale e tecnica e per essere vicine alle persone dolenti. Giubileo è un’impresa funebre che pone la massima attenzione nella preparazione di funerali tantè che è stato già scelto da 24.000 famiglie torinesi

Per esigenze diverse, prevenzione e per informazioni mandaci la

tua richiesta via mail. Risponderemo subito.

* Campi obbligatori

Inserisci il codice riportato nell'immagine

Ho letto l'informativa e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

Cerimonie funebri religiose

cerimonie funebri religiose

Un funzionario di Giubileo affianca i parenti nella scelta e selezione dei servizi necessari, individuando anche gli articoli funebri più appropriati per esprimere le volontà dei famigliari. Sulle base delle direttive fornite, gli addetti dell’impresa provvedono:

  • all’allestimento delle camere ardenti;
  • alla fornitura degli addobbi floreali funebri;
  • all’allestimento dei paramenti funebri presso il domicilio e la Chiesa.

Per dare degna preparazione a questi luoghi e accogliere nel miglior modo la liturgia del rito funebre. Autisti e addetti in divisa si occupano di effettuare i trasferimenti della salma. Un pullman può inoltre essere messo a disposizione dei convenuti al funerale per il trasporto nei luoghi della cerimonia. Naturalmente la ditta dispone di un servizio per la pubblicazione dei necrologi.

Rito laico

Celebrare la storia di una vita senza funzione religiosa

cerimonie funebri laiche

Un’impresa di onoranze e pompe funebri opera per sollevare i parenti del defunto dagli oneri e impegni di qualsiasi genere relativi all’organizzazione di un funerale, religioso o laico che sia. La famiglia del defunto, in un momento tanto delicato, ha bisogno di tutto il supporto per gestire la preparazione della cerimonia e addetti di provata professionalità e serietà possono fornire servizi completi, dalla vestizione della salma alle procedure burocratiche per la sepoltura.

Il rito laico è un'occasione per dare un estremo saluto ad una persona cara, senza funzione religiosa. E' un momento in cui parenti, amici e conoscenti possono esprimere e condividere con gli altri il proprio cordoglio per la morte di una persona cara. Durante un funerale laico, accompagnato da musica e da letture, si celebrano la vita e gli affetti del dipartito attraverso un breve racconto della sua vita. Non si usano preghiere, né letture religiose.

Un funerale laico si può celebrare ovunque, tuttavia molti comuni all’uopo sono provvisti di apposite sale comunali dette "Sale del Commiato". In alcune chiese, anche su discrezione del parroco, può essere consentito, oppure in un albergo o ancora in una casa che per legge deve essere considerata adeguata secondo le norme comunali.

Poiché il rito non è religioso, l’incontro per l’ultimo saluto non è condotto da un sacerdote ma da un celebrante nella persona di un parente, un amico, o chiunque sia in grado di organizzare il momento.

Tipologia di sepoltura: sepoltura in terra

Inumazione

sepoltura in terra

L'inumazione in terra a Torino può avvenire presso i 5 cimiteri cittadini: Monumentale, Parco Cavoretto, Sassi e Abbadia. La concessione della terra ha una durata decennale (che non può essere rinnovata a differenza di quanto avviene per cellette e loculi) ed è a pagamento. Unitamente alla terra è possibile ottenere dal Comune la concessione di un cippo comunale, ossia di un arredo lapideo municipale.

Il Comune stesso, con una sovrattassa rispetto al costo della sola concessione della terra, porrà una "pietra" recante nome, cognome e dati anagrafici del defunto (l'importo della sovrattassa si può trovare sul sito www.cimiteritorino.it). Al termine della concessione decennale si procederà all'esumazione dei resti oppure alla cremazione della salma (qualora non sia decomposta). Il regolamento sulle assegnazioni dei manufatti e delle concessioni delle terre è uguale per tutti e cinque i cimiteri (presso il cimitero di Cavoretto è ammessa la sola inumazione e non vengono rilasciate concessioni per loculi o cellette).

La città di Torino ha stabilito che due cimiteri cittadini sono a libero accesso, ovverosia qualunque persona deceduta in Torino o fuori Torino può esservi sepolta (cimitero X e cimitero Y) mentre altri tre cimiteri ( precisamente cimitero W, K, Z) cosiddetti " zonali" ospitano l'inumazione e/o la tumulazione solo per "competenza" o per "attrazione". Si accede ad uno dei tre cimiteri per "competenza" con riferimento cioè alla zona di Torino nella quale il Defunto viveva, oppure se nella stessa zona vi risiede il parente più prossimo (quindi per diritto dell'avente titolo), oppure per "attrazione" nel caso vi sia sepolto un parente di primo grado con la persona defunta o con il richiedente il servizio funebre.

La sepoltura presso il cimitero Monumentale è consentita anche a coloro che non ne hanno diritto per "competenza", previo pagamento di una tassa di ammissione, mentre al cimitero Parco è sempre possibile anche se non si è residenti nella zona di competenza. In entrambi i cimiteri le sepolture sono ammesse (pagando una tassa di ammissione alla città di Torino) anche se residenti fuori Torino. E' quindi importante ulteriormente sottolineare che nel cimitero Parco possono essere inumati tutti i defunti residenti a Torino, mentre nel cimitero Monumentale, per eventuali sepolture di cittadini defunti non appartenenti (per zona) a tale cimitero, è dovuta una tassa di "ammissione". Anche per i defunti non residenti a Torino è possibile la sepoltura al cimitero Monumentale o al cimitero Parco, pagando una tassa di "ammissione".

Le tasse di ammissione sono quantizzate sul sito www.cimiteritorino.it

Tipologia di sepoltura: sepoltura in loculo

Tumulazione

sepoltura in loculo

I loculi hanno una concessione quarantennale, rinnovabile per i successivi vent'anni. Le possibilità di tumulazione vengono stabilite dal Comune: i loculi sono concessioni comunali, il cittadino non ha diritto alcuno a scegliere il loculo, e la salma viene tumulata nella zona del cimitero nella quale "si stanno concessionando" i loculi. La concessione dei loculi viene stabilita dal "regolamento cimiteriale" con un criterio di omogeneità tale da permettere una procedura graduale di tumulazione. Per garantire ciò non è concessa la possibilità di scegliere né la zona, né l'altezza della fila, ma soltanto di esprimere un criterio di preferenza, ovvero: se nella zona in concessione vi è la disponibilità di tutte le file si ha la facoltà di scelta, mentre nel caso contrario occorre necessariamente scegliere tra quelle che restano. Le file (sono cinque) hanno un costo che si differenzia a seconda dell'altezza (il costo è maggiore per le file più comode).

Occorre tenere ben presente che si dovranno aggiungere, al costo puro del loculo, 347,00 euro, nel caso il loculo scelto non sia presente nello scomparto in uso (ma lo sia tra quelli "concessionabili").

Nel prezzo del loculo sono inclusi: la lapide, la tumulazione, i diritti di dismissione. Si ha dunque la possibilità di esprimere un criterio di preferenza esclusivamente sui loculi disponibili e/o concessionabili dal cimitero di Torino al momento della richiesta. Si può aver diritto alle file basse dei loculi con la presentazione di una documentazione di invalidità del maggiore avente titolo, previa la valutazione del medico legale designato dall' ASL 1.

Allorquando si desideri tumulare la salma di un defunto vicino a quella di un altro, la cui salma è già tumulata da tempo (abbinamento), si procede con la richiesta di assegnazione di un loculo "ex novo" e nel contempo si richiede l' "avvicinamento" della salma già tumulata da tempo; è dunque possibile richiedere lo spostamento di tale salma (acquistando due loculi) oppure richiedere la possibilità di assegnazione di un loculo di recupero nelle vicinanze del loculo ove già riposa la salma senza richiederne quindi lo spostamento. Il tutto, ovviamente, è soggetto alla disponibilità al momento della richiesta.

Per l'abbinamento" vige lo stesso criterio dell'assegnazione di un solo loculo: nel caso di disponibilità la famiglia acquista i due loculi ed inoltra la domanda per il rimborso di quello lasciato libero. Per l'"avvicinamento" viene fissata la data di estumulazione direttamente dagli uffici cimiteriali. Normalmente entro sessanta giorni dalla richiesta di avvicinamento e dall'avvenuto pagamento dei loculi e delle spese di estumulazione, la famiglia riceverà il bonifico relativo al rimborso dei quarantesimi non "occupati" del loculo lasciato libero (al netto dell'IVA). Anche qui vale il discorso dei cimiteri zonali: fa attrazione, per richiedere un loculo di recupero, esclusivamente la richiesta da parte di un parente di primo grado e in questo caso la lapide è a carico della famiglia (si deve considerare inoltre che tale tipo di sepoltura è fattibile solo nelle zone cimiteriali con manufatti costruiti da meno di vent'anni nel caso la salma di "attrazione" sia quella di una persona defunta da meno di vent'anni).

 

Tombe di famiglia

tombe di famiglia

Giubileo cura la progettazione, la realizzazione e la messa in posa di tombe di famiglia, appositamente concepite per quei clienti che vogliono mantenere vivo, anche dopo la morte, il legame con i propri parenti più stretti.

L’impresa propone tombe adatte a qualsiasi gusto ed esigenza, dalle soluzioni più semplici e allo stesso tempo eleganti, alle creazioni più artistiche e dalle dimensioni notevoli.

Esiste a Torino una vecchissima tipologia di concessione con tombe di famiglia a terra; tutte le altre sono a tumulazione: arcate, loculi gemelli, fosse multiple, camere sotterranee, monumenti con camera sotterranea, cripta, edicola, edicola con camera sotterranea. I costi per la tumulazione sono diversi in funzione del tipo di tomba di famiglia e, al contempo, la loro architettura può implicare l'esigenza di utilizzare una determinata tipologia di feretro (ciò vale in particolar modo per le tombe vecchie la cui architettura era molto diversa da quelle moderne anche per ciò che concerne le dimensioni degli spazi interni; la concezione di tumulazione delle salme era molto diversa). Il procedimento della sepoltura nella tomba di famiglia è analogo a quello della tumulazione in loculo, ma la concessione è novantanovennale. Nel momento dell' acquisto di una tomba di famiglia si deve presentare un progetto che deve essere approvato e si deve dichiarare per quante salme tale progetto di sito è previsto. Con il passare del tempo, però, può accadere che con l'estumulazione, la cremazione o altre forme di avvicinamento di defunti, si arrivi a richiedere l'inserimento, all'interno della tomba di famiglia, di un numero di salme maggiore rispetto a quello dichiarato. In tal caso il Comune richiede il pagamento relativo "all'aumento di capienza", si badi bene, si perde la perpetuità e il contratto diviene automaticamente novantanovennale. Le tipologie di sepoltura privata sono molte e il funerale viene fissato presso gli uffici specifici che provvedono a verificare la titolarità della salma ad essere tumulata nella tomba. Possono essere tumulate in tomba privata le salme da parenti in linea diretta, di collaterali fino al quarto grado oppure affini esclusivamente con l'autorizzazione di tutti gli aventi la titolarità della tomba. La procedura prevede che venga fissata una data per compiere un'ispezione sulla tomba, al termine della quale viene definita la fattibilità del funerale (o vengono fissati eventi di bonifica o manutenzione). Nell'eventualità in cui tali interventi richiedano un certo lasso di tempo, il Comune assegna un loculo provvisorio (al costo di circa 19 euro al giorno).

Tipologie di sepoltura: la cremazione

cremazione torino
cremazione salme torino

Oggi la stessa Chiesa Cattolica ha rimosso le sue riserve verso questa pratica di sepoltura e concede il rito delle esequie cristiane alle persone che hanno scelto la cremazione delle salme. Le ceneri del defunto vengono riposte in apposite urne cinerarie. Le urne, per essere a norma, devono possedere alcune caratteristiche precise. Sia che vengano inumate e tumulate, sia che vengano consegnate ad un affidatario e conservate presso un domicilio, devono essere realizzate in un materiale adatto alla sigillatura.

Giubileo assiste le famiglie nel disbrigo di tutte le pratiche per la cremazione delle salme, fornisce adeguata informazione circa la normativa che disciplina questa pratica e offre servizi di supporto.

Il servizio di cremazione comprende:

  • documenti per la cremazione
  • preparazione salma e bara
  • fornitura urne cinerarie

Secondo la legge regionale sono previste aree specifiche per la dispersione delle ceneri, in merito alle quali un funzionario dell’impresa funebre darà adeguata indicazione. Giubileo assicura la reperibilità 24 ore su 24, così che in ogni momento, chiamando il centralino, è possibile ottenere assistenza immediata. Per maggiori informazioni non esitate a contattare l'agenzia. Lo staff è sempre a vostra disposizione.

Per quanto concerne la destinazione delle ceneri, la città di Torino permette tre tipologie di collocazione dell'urna cineraria: il cellario Socrem, le cellette municipali (la cui assegnazione funziona come quella dei loculi con concessione quarantennale) o l'introduzione all'interno di un loculo o di una celletta già occupata. Mentre i loculi sono "a capienza", per le cellette c'è invece un limite: occorre equiparare una cassetta contenente resti mortali a due cassettine di ceneri. Vi sono altre possibilità di destinazione delle ceneri, ovvero la dispersione in natura e l'affido domiciliare, per le quali necessita anche in questo caso la volontà espressa in vita dal defunto.

Affidamento delle ceneri

Il deposito dell'urna cineraria presso un'abitazione privata è possibile se il defunto ha espresso in vita questa volontà per scritto o verbale al coniuge o, in mancanza, al parente più prossimo. L'istanza per la richiesta di autorizzazione è da presentare all'Ufficiale dello Stato Civile del comune di decesso. Quando la volontà del defunto è scritta, occorre allegare copia del testamento pubblicato, altrimenti la volontà verrà sottoscritta da colui al quale è stato lasciato l'incarico di provvedere in sua vece.

Obblighi per la cura dell’urna

La manomissione dei sigilli o la dispersione senza autorizzazione dell'Ufficiale dello Stato Civile, infatti, comportano responsabilità penale. La corretta collocazione e tenuta dell'urna è soggetta a controlli della Polizia Municipale. L'affidatario può rinunciare all'affidamento delle ceneri con una dichiarazione indirizzata all'Ufficiale dello Stato Civile, restituendo l'autorizzazione ed impegnandosi a proprie spese alla ricollocazione dell'urna, presso un cimitero.

Dispersione delle ceneri nei comuni d'Italia ove è consentito

Per ottenere un'autorizzazione alla dispersione occorre fare richiesta all'Ufficiale dello Stato Civile del comune di decesso. Anche in questo caso, se la volontà del defunto è scritta, occorrerà allegare copia del testamento pubblicato, altrimenti occorre allegare la volontà del coniuge o parente più prossimo. Alla dispersione potrà provvedere la persona individuata dal defunto e, solo in mancanza di questa, il coniuge e, a seguire, il parente più prossimo o personale autorizzato dal comune. I luoghi di possibile dispersione sono quelli indicati nel regolamento del comune di decesso. Solitamente la dispersione è consentita nei seguenti luoghi:

  • in aree a ciò appositamente destinate all’interno dei cimiteri;
  • in natura, in aree private, al di fuori dei centri abitati, all'aperto, con il consenso dei proprietari del territorio;
  • la dispersione in mare, nei laghi, nei fiumi è consentita nei tratti liberi da natanti e manufatti;
  • la dispersione è vietata nei centri abitati.
GIUBILEO COMMIATO ONORANZE | 56, Corso Bramante - 10126 Torino (TO) - Italia | P.I. 13009771000 | Tel. +39 011 8181 | info@giubileosrl.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy